Trattamento a distanza




Abbiamo già parlato di come sia possibile effettuare una valutazione specialistica per stabilire se le difficoltà scolastiche costituiscono un disturbo specifico dell’apprendimento DSA (dislessia, disortografia, disgrafia o discalculia) o meno (difficoltà attentive, mnestiche o altro).


A fronte di una diagnosi è auspicabile una presa in carico specialistica al fine sia di avviare un trattamento neuropsicologico volto a migliorare per quanto possibile le competenze in difficoltà e a supportare il bambino nell’utilizzo di strumenti compensativi e strategie personalizzate.


Durante gli ultimi anni si sono fortunatamente diffusi diversi software di trattamento che hanno comprovate potenzialità e si caratterizzano per avere un’interfaccia ludica che piace molto ai bambini.





Alcuni di questi software sono stati inoltre pensati per essere utilizzati anche come strumenti di teleriabilitazione ovvero di trattamento a distanza, in questo modo il clinico gestisce il programma da remoto, controllando quanto esegue il bambino e regolando i parametri e le attività, ed il bambino può eseguire un trattamento intensivo effettuando un numero consistente di sedute in ambiente domestico.


E’ utile sapere che la maggior parte dei trattamenti sono di tipo intensivo e quindi prevedono sessioni brevi ma plurisettimanali. In questo modo il bambino può beneficiare del trattamento riducendo l’impegno del recarsi dal clinico ai soli incontri frontali richiesti, che rimangono comunque imprescindibili e fondamentali per una buona riuscita del percorso.


In studio ci avvaliamo prevalentemente di RIDINET (Coop. Anastasis) e di Dislessia Evolutiva (Erickson). Il primo nello specifico è una piattaforma di riabilitazione online per cui si lavora con delle specifiche App a seconda della difficoltà da trattare. Le App sono facili da utilizzare e realizzate in modo da motivare gli studenti con interventi personalizzati e da loro percepiti come divertenti e gradevoli.

Ad oggi esistono App specifiche per gli ambiti di lettura, comprensione del testo, matematica, scrittura, linguaggio, memoria e attenzione.


Ai tempi del Covid le potenzialità di un intervento del genere sono evidenti (anche se aggiungono tempo davanti al pc in circostanze eventuali di DAD in cui c'è già un utilizzo eccessivo dello schermo), ma in tempi non sospetti e speriamo in un futuro quanto più vicino, un trattamento di questo genere si adatta perfettamente alla vita del bambino che può ottenere un grande rendimento a fronte di minori spostamenti in una routine già molto movimentata.

61 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti